• 2016

    Selux plant in Zachow is celebrating its 25th anniversary — 

    Selux pro­duc­tion plant in Zachow / Ketzin is cele­bra­ting its 25th anni­ver­sary

  • 2016

    Lif multifunctional light column — 

    Selux laun­ches a new gene­ra­tion of lighting tech­no­logy — mul­ti­func­tio­nal urban lighting fea­tu­ring Wifi, facade and accent lighting, came­ras and loud­spea­kers. The light column Lif pro­vi­des 19 dif­fe­rent hori­zon­tal and ver­ti­cal light distri­bu­tions. Details

  • 2016

    Tritec Optic as a LED upgrade for existing luminaires — 

    Selux deve­lops a new optics system con­si­sting of com­bi­ned prism and reflec­tor optics. The Tritec Optic pro­vi­des inten­sive highlights, a high-qua­lity look, and con­cise visual aesthe­tics. It is used in the newest pro­ducts such as Lif or as a retro­fit for exi­sting lighting instal­la­tions. Details

  • 2016

    Loop as the first circle luminaire for office lighting — 

    Selux deve­lops the first office-com­pa­ti­ble cir­cu­lar lumi­naire: The Loop is an ele­gant alter­na­tive to con­ven­tio­nally-shaped lumi­nai­res. With its two light distri­bu­tions and five assem­bly ver­sions, the Loop is sui­ta­ble for diverse archi­tec­tu­ral appli­ca­tions. Details

  • 2016

    Innovation at the Light and Building 2016 — 

    Selux pre­sents the new gene­ra­tion of lighting tech­no­logy: the first mul­ti­func­tio­nal light column Lif for intel­li­gent urban lighting, the Tritec Optic — a unique com­bi­ned prism and reflec­tor optics, the first cir­cu­lar lumi­naire for office lighting Loop and others. Details

  • 2016

    Expo 2016 in Antalya Turkey illuminated by Selux — 

    Selux pro­vi­des 1,800 LED lumi­nai­res for the first EXPO world exhi­bi­tion in Turkey. Under the title Flo­wers and Chil­dren” the EXPO 2016 highlights the impor­tance of green cities. The sustai­na­ble lighting tech­no­logy by Selux rein­for­ces the green city idea. Read more

  • 2015

    New Port Promenade Hamburg — 

    Selux pro­vi­des lighting tech­no­logy for the illu­mi­na­tion of the new pro­me­nade in the Port of Ham­burg. The archi­tec­tu­ral design stems from the London office of Zaha Hadid. The lighting design is by Schlot­feldt Licht. Pro­ject details

  • 2015

    Selux - Annual Multimedia 2015

    Silver prize at the Annual Multimedia Awards 2015 — 

    Two digi­tal appli­ca­tions by Selux were awar­ded the silver acco­lade — Selux Loo­k­books in the Micro­si­tes cate­gory and the Olivio con­fi­gu­ra­tor in the Tools cate­gory.
    Selux Loo­k­books
    Olivio Con­fi­gu­ra­tor

  • 2014

    Selux Olivio Configurator

    Selux launches the Olivio Configurator — 

    The new online plan­ning tool guides users in just a few steps through the all pos­si­ble varia­tions of the pro­duct and ena­bles light desi­gners to create their own per­so­na­li­sed lumi­naire desi­gns easily and relia­bly. Olivio Con­fi­gu­ra­tor

  • 2014

    Selux - Kju Family

    The Kju family of modular LED luminaires — 

    Clear con­tours redu­ced to the extre­mi­ties in a hove­ring, flat body of pure light. Selux laun­ched a new family of modern archi­tec­ture-based lumi­nai­res. Kju Family

  • 2013

    Selux USA celebra il suo 30° anniversario — 

    Selux Cor­po­ra­tion USA cele­bra i suoi 30 anni di atti­vità nel set­tore dell´illuminazione archi­tet­to­nica d´avanguardia, per interni ed esterni.

  • 2013

    Selux va in Italia — 

    Dal 1° Marzo 2013 Selux è rap­pre­sen­tata anche in Italia, con sede a Milano nella Blend Tower. Ammi­ni­stra­tore dele­gato e azio­ni­sta di Selux S.r.l. è Elio Joseph Page, con alle spalle anni di espe­rienza nel set­tore dell´illuminazione.

  • 2013

    Selux Francia celebra il suo 25° anniversario — 

    Ormai da 25 anni Selux S.A.S. opera con suc­cesso nel mer­cato fran­cese come pro­dut­tore di inno­va­tivi appa­rec­chi lumi­nosi per esterno.

  • 2013

    Next Generation Luminaires: premio al design per M36 Wallwasher — 

    Il premio Next Gene­ra­tion Lumen 2013 è stato attri­buito all´apparecchio lumi­noso M36 Wall­wa­sher. L´M36 Wall­wa­sher, che uti­lizza la tec­no­lo­gia LMO, si distin­gue per le distanze ridotte al minimo tra muro e appa­rec­chio, e per l´estrema uni­for­mità lumi­nosa. Per illu­mi­nare una parete alta 3m, per esem­pio, sarà neces­sa­ria una distanza di soli 0,4m. M36

  • 2013

    Nuovo strumento di pianificazione online. Configuratore LED M-Modular — 

    Il nuovo stru­mento online offre effi­cace assi­stenza a pro­get­ti­sti e desi­gner, con­sen­tendo una pia­ni­fi­ca­zione pro­fes­sio­nale rapida e sem­plice con il ver­sa­tile sistema di costru­zione M-Modu­lar. Con il con­fi­gu­ra­tore LED M-Modu­lar si pos­sono creare in pochi minuti le con­fi­gu­ra­zioni desi­de­rate, uti­liz­zando file lumi­nose lineari, strut­ture lumi­nose qua­drate o ret­tan­go­lari, con­fi­gu­ra­zioni a L, U o Z. Al con­fi­gu­ra­tore

  • 2012

    Semperlux diventa Selux — 

    Sem­per­lux AG cambia nome e diventa Selux AG. Serie di nuovo svi­luppo: Effi­cient Design” e Kine­tic Lumi­nai­res” (appa­rec­chi di illu­mi­na­zione cine­tici). Ven­gono svi­lup­pate le tec­no­lo­gie Selux Cross Beam Tech­no­logy (CBT) e Light-Modu­la­ting Optics (LMO), per un pre­ciso ed effi­ciente dire­zio­na­mento della luce LED nell’illuminazione di interni ed esterni. Manta Rhei, appa­rec­chio di illu­mi­na­zione basato su OLED, è il risul­tato dello studio pre­li­mi­nare per gli appa­rec­chi Kine­tic Lumi­nai­res nell’ambito di un pro­getto con­giunto tra Selux e ART+COM.

  • 2012

    Il sito web Selux vince l´iF communication design — 

    Il sito web Selux si è alli­neato alle richie­ste di un mondo sempre più digi­ta­liz­zato e inter­con­nesso. Note­vol­mente ridotto all´essenziale, la nuova pre­senza di Selux nel web si costi­tui­sce come punto di con­tatto fon­da­men­tale per desi­gner e pro­get­ti­sti pro­fes­sio­ni­sti. Soprat­tutto, il nuovo sito offre stru­menti effi­caci per acce­dere rapi­da­mente a dati tec­nici spe­ci­fici di tutti i pro­dotti e varianti Selux. News

  • 2012

    Next Generation Luminaires: premi al design per M100 LED e M60 LED — 

    La giuria del con­corso sta­tu­ni­tense Next Gene­ra­tion Lumi­nai­res Solid-State Lighting Design Com­pe­ti­tion”, ha pre­miato i due appa­rec­chi lumi­nosi della serie Selux M. Gli appa­rec­chi M100 LEDM60 LED hanno rice­vuto i premi nelle cate­go­rie Reces­sed Linear Lighting” (illu­mi­na­zione lineare a incasso) e Linear Pen­dant Lighting” (illu­mi­na­zione lineare a sospen­sione) alla fiera dell´illuminazione di Las Vegas. La giuria è stata col­pita dal design sot­tile ed ele­gante dei pro­fili degli appa­rec­chi, nonché dalla loro effi­ciente distri­bu­zione della luce e dalla sem­pli­cità di manu­ten­zione. M60M100

  • 2012

    Sviluppo della tecnologia Selux Cross Beam. Efficiente controllo luminoso per esterni — 

    Obiet­tivo della nuova tec­no­lo­gia è rea­liz­zare stru­menti leg­geri di ele­vata qua­lità dal design soste­ni­bile, che rispon­dano alle più sofi­sti­cate esi­genze di illu­mi­na­zione per esterni. È stata quindi svi­lup­pata una nuova tipo­lo­gia di sistema ottico, da allora regi­strata come bre­vetto. La tec­no­lo­gia Selux Cross Beam (CBT) assi­cura un´illuminazione uni­forme di piazze e aree traf­fi­cate, per mezzo di un pre­ciso con­trollo della luce LED. La com­bi­na­zione di grandi super­fici del riflet­tore di forma libera e clu­ster LED alli­neati con pre­ci­sione, garan­ti­sce un ele­vato grado di effi­cienza ottica. I LED incli­nati nella dire­zione prin­ci­pale della luce assi­cu­rano un uti­lizzo otti­male della por­zione di luce diretta. In tal modo, la tec­no­lo­gia Selux Cross Beam crea armo­niose tran­si­zioni di lumi­no­sità per una visi­bi­lità otti­male e un aspetto unico. Avanza

  • 2012

    Sviluppo della tecnologia LMO. Controllo della luce innovativo per interni — 

    Selux ha svi­lup­pato una par­ti­co­lare forma di con­trollo della luce per il nuovo sistema M36, noto come tec­no­lo­gia LMO di modu­la­zione della luce (Light Modu­la­ting Optics). Le otti­che di modu­la­zione della luce rea­liz­zate da pro­fili pieni con­sen­tono un con­trollo pre­ciso della luce creando l’effetto visivo di una fila lumi­nosa con­ti­nua. I pro­fili di pre­ci­sione dispo­ni­bili sono pro­get­tati per sod­di­sfare un’ampia gamma di esi­genze di illu­mi­na­zione, garan­tendo la mas­sima effi­cienza e uni­for­mità. Con i wall­wa­shers LMO è pos­si­bile man­te­nere distanze minime tra parete e appa­rec­chio, e al con­tempo livelli di uni­for­mità della luce estre­ma­mente ele­vati. Per esem­pio, è neces­sa­ria una distanza di soli 0,4m per illu­mi­nare una parete alta 3 metri. I requi­siti per un´illuminazione adatta a un uffi­cio sono sod­di­sfatti mediante l’uso di micro­la­melle, appo­si­ta­mente svi­lup­pate per LED. M36

  • 2009

    Good Design Award 2008 — 

    Il Chi­cago Athe­naeum premia NEO con il Good Design Award 2008 nella cate­go­ria lighting”.

    Illu­mi­na­zione per l’icona delle auto spor­tive — Sem­per­lux rea­lizza l’illuminazione per il nuovo Por­sche Museum di Stoc­carda.

  • 2008

    60 anni di luce. Idee. Sistemi. — 

    Ses­san­te­simo anni­ver­sa­rio di Sem­per­lux AG: nel 2008 Sem­per­lux AG, azienda pro­dut­trice di appa­rec­chi di illu­mi­na­zione con base a Ber­lino, festeg­gia il ses­san­te­simo anni­ver­sa­rio della fon­da­zione. — Apre il nuovo Parco degli Appa­rec­chi di Illu­mi­na­zione Selux. — CUL­TURA DELLILLUMINAZIONE 2008 — Pre­sen­ta­zione dei nuovi cata­lo­ghi di pro­dotti per l’illuminazione di interni ed esterni Selux.

  • 2007

    Concessione del brevetto alla tecnologia Constant Luminance Technology (CLT) — 

    Aggiu­di­ca­zione dell’incarico di rin­no­vare l’illuminazione dei canali della città di Amster­dam. — Out­door Vision — Il Con­corso di Design Selux per gli stu­denti dell’Università delle Arti (UdK) di Ber­lino.

  • 2006

    Stazione Centrale di Berlino — 

    Per l’intero pro­getto ven­gono svi­lup­pate 54 diverse nuove solu­zioni di illu­mi­na­zione. File lumi­nose Satin­lights per le aree com­mer­ciali, appa­rec­chi a parete per la fac­ciata, set­tori di appa­rec­chi cir­co­lari per gli ascen­sori pano­ra­mici. L’apparecchio Sta­lac­tite, rea­liz­zato con cilin­dri di vetro Duran, illu­mina l’area cele­bra­zioni per i treni in arrivo. Altri appa­rec­chi fun­zio­nali ven­gono instal­lati nei vani scala, nei cor­ri­doi e nel par­cheg­gio.

  • 2004

    Pubblicazione della storia dell'azienda — 

    L’industrial desi­gner Sabine Röck rac­conta nel libro Berlin beleu­ch­tet” i cinquant’anni di storia dell’azienda fami­liare riflessi nella storia della città di Ber­lino e gli eventi che hanno segnato la storia mon­diale durante questo arco di tempo. Il destino e le for­tune di Sem­per­lux sono stret­ta­mente legati a quelli della città di Ber­lino e al suo svi­luppo dopo il 1945. Il volume docu­menta quindi una parte della cre­scita eco­no­mica della capi­tale tede­sca. Molti pro­dotti se’lux sono già diven­tati dei clas­sici, Berlin beleu­ch­tet” trac­cia quindi in un certo senso la storia degli appa­rec­chi di illu­mi­na­zione. Ma il libro, ricco di illu­stra­zioni, for­ni­sce anche una pano­ra­mica del design degli appa­rec­chi di illu­mi­na­zione moderni e illu­stra il back­ground tec­nico dei pro­dotti Selux in modo sem­plice e chiaro, com­pren­si­bile anche per chi non è esperto di illu­mi­na­zione. ISBN 3−936962−04−9, euro 24.80, edito da: Verlag Bostel­mann & Sie­be­n­haar.

    Satin­lights® Office tra i fina­li­sti dell’FX Inter­na­tio­nal Inte­rior Design Award — Apprez­zato dai giu­dici per le linee slan­ciate e la qua­lità della luce”, l’apparecchio con­cor­reva nella cate­go­ria Best pro­duct for office inte­riors”.

  • 2003

    Il binario diventa digitale: nuove potenzialità per il lighting design — 

    EUTRAC | Dali signi­fica che il bina­rio lumi­noso può ora essere inte­grato nei sistemi pro­fes­sio­nali di gestione dell’illuminazione. Il bina­rio intel­li­gente apre nuove pro­spet­tive ai con­cetti di illu­mi­na­zione crea­tivi. Illu­mi­na­zione espo­si­tiva per punti ven­dita, stand fie­ri­stici ed eventi, effi­caci solu­zioni di illu­mi­na­zione per musei e aree espo­si­tive o moderno con­trollo dell’illuminazione per appli­ca­zioni per­so­na­liz­zate negli uffici: EUTRAC | Dali sup­porta un design inte­rat­tivo ricco di imma­gi­na­zione. Con questo stru­mento i pro­get­ti­sti pos­sono creare diversi ambienti spa­ziali. www​.eutrac​.de

  • 2002

    L'apparecchio a sospensione RGB si aggiudica l'FX International Interior Design Award — 

    Nella cate­go­ria Best Office Lighting”.

    Fon­da­zione di SELUX (CH) AG — Come molte con­trol­late di Sem­per­lux AG, SELUX (CH) AG è una società indi­pen­dente con un suo staff diret­tivo. Questa filo­so­fia azien­dale lascia a SELUX (CH) AG la libertà di rispon­dere alle spe­ci­fi­che esi­genze del mer­cato sviz­zero.

  • 2001

    Gli apparecchi selux nel Museo Tedesco della Tecnica di Berlino — 

    L’”apparecchio Nal­bach” entra a far parte in forma per­ma­nente dell’esposizione Ener­gia — Elet­tri­cità — Luce” presso il Museo Tede­sco della Tec­nica di Ber­lino: dopo 20 anni, è ormai un auten­tico clas­sico del design! — Il 1° luglio 2001 Armin Ban­sbach va in pen­sione all’età di 67 anni e lascia il Con­si­glio di Ammi­ni­stra­zione di Sem­per­lux AG. Resta attivo come socio ammi­ni­stra­tore dell’azionista unico, Her­mann-Ban­sbach GmbH & Co. KG

  • 2000

    Lancio del progetto ARTHELIO: l'uso combinato di luce diurna e luce artificiale in un sistema di illuminazione tubolare — 

    L’Università Tec­nica di Ber­lino (TU Berlin, Isti­tuto di Elet­tro­nica e Inge­gne­ria Illu­mi­no­tec­nica, Pro­fes­sor Dr. Kaase e Dr. Rose­mann) col­la­bora con Sem­per­lux AG e altri part­ner ita­liani e sve­desi per svi­lup­pare un sistema di illu­mi­na­zione basato su un con­dut­tore ottico vuoto inter­na­mente. La luce diurna e la luce arti­fi­ciale di una lam­pada allo zolfo sono con­vo­gliate in un tubo lumi­noso allo scopo di ridurre i con­sumi ener­ge­tici e accre­scere il com­fort per gli utenti. Il pro­to­tipo Arthe­lio, instal­lato nell’edificio che ospita la sede ammi­ni­stra­tiva cen­trale di Sem­per­lux, pro­duce un’illuminazione ad ele­vata effi­cienza ener­ge­tica. Allo stesso tempo, incre­menta la qua­lità dell’atmosfera nel vano scala privo di fine­stre della sede cen­trale Sem­per­lux. — Sem­per­lux riceve il Berlin Envi­ron­ment Award. — Cambia il Con­si­glio di Ammi­ni­stra­zione: nel 2000 Ulrich assume il con­trollo di Sem­per­lux nella veste di diret­tore finan­zia­rio.

  • 1999

    1000 apparecchi OVALIS per il Millenium Dome di Londra — 

    Londra e i suoi fiori all’occhiello si pre­pa­rano al nuovo mil­len­nio. L’area del Mil­le­nium Dome, pro­get­tato da Richard Rogers, è illu­mi­nata da quasi 1000 appa­rec­chi OVALIS. Grazie al design moderno e discreto, garan­ti­scono una sug­ge­stiva ed effi­cace illu­mi­na­zione del parco intorno al Dome. — Illu­mi­na­zione stra­dale dallo Zoo di Ber­lino fino al com­plesso delle Amba­sciate dei Paesi del Nord e al quar­tier gene­rale dell’Unione Cri­stiano Demo­cra­tica di Ger­ma­nia (CDU) con l’impiego di appa­rec­chi URBI 1 (design: Pro­fes­sor Gernot Nal­bach).

  • 1998

    50 anni di luce ai nostri tempi — 

    Il primo mezzo secolo di pro­get­ta­zione e design illu­mi­no­tec­nico è tra­scorso alla velo­cità della luce per Sem­per­lux. Il nome Sem­per­lux (sempre luce) è stato parte inte­grante del con­cept azien­dale fin dagli esordi: grazie al cari­ca­tore per bat­te­rie svi­lup­pato dal fon­da­tore della società Her­mann Ban­sbach, le luci rima­ne­vano accese in città anche durante le inter­ru­zioni di cor­rente del Blocco di Ber­lino. Fin da allora il per­so­nale di Sem­per­lux ha con­ti­nuato a lavo­rare con pas­sione e inte­resse all’illuminazione di qua­lità, dando vita a nume­rose inno­va­zioni illu­mi­no­tec­ni­che. Accanto alle solu­zioni stan­dard ormai giunte a piena matu­ra­zione, Sem­per­lux pro­pone oggi sistemi di illu­mi­na­zione inte­grati e per­so­na­liz­zati attra­verso la divi­sione Cor­po­rate Lighting. I ser­vizi inclu­dono con­su­lenza, pro­get­ta­zione e rea­liz­za­zione. In tutto il mondo. — Ludwig Erhard Haus — Il moderno design degli appa­rec­chi Silhouette con­fe­ri­sce alla Ludwig Erhard Haus di Ber­lino una sin­tesi di effi­cienza eco­no­mica e archi­tet­to­nica che emana all’esterno il carat­tere radioso dell’edificio in cui ha sede la borsa.

  • 1997

    Illuminazione cittadina per Atlantic City — 

    URBI viene instal­lato nel centro di Atlan­tic City, nel ponte sull’Elba di Mag­de­burgo e nell’area cir­co­stante lo stadio di Amster­dam. — Sem­per­lux GmbH si fonde con Selux Hol­ding AG per diven­tare Sem­per­lux Aktien­ge­sell­schaft — Licht­tech­ni­sche Werke — Allo stesso tempo, la sede cen­trale di Ber­lino diventa una società per azioni e la con­trol­lante di oltre 15 con­trol­late in Ger­ma­nia e all’estero.

  • 1996

    Stazione di Francoforte — 

    Un sistema di illu­mi­na­zione lineare appo­si­ta­mente svi­lup­pato, lungo oltre 4500 metri, viene instal­lato sopra le 13 ban­chine degli Inter­city della sta­zione fer­ro­via­ria di Fran­co­forte sul Meno per la Deu­tsche Bahn AG.

  • 1995

    Nuovo stabilimento per gli apparecchi per esterni — 

    A Zachow (30 km da Ber­lino) viene rea­liz­zato un nuovo impianto per gli appa­rec­chi per esterni con una super­fi­cie di oltre 7000 metri quadri per la pro­du­zione di lan­terne stra­dali e appa­rec­chi per esterni.

  • 1994

    Kirchsteigfeld a Potsdam — 

    Nel quar­tiere Kir­ch­steig­feld di Potsdam, il più grande pro­getto edi­li­zio nei nuovi Länder” tede­schi, il com­mit­tente sce­glie gli appa­rec­chi di illu­mi­na­zione e le lan­terne stra­dali della fami­glia per illu­mi­na­zione urbana URBI di Selux.

  • 1993

    URBI a Francoforte sul Meno, Dessau, Londra e Grenoble — 

    Il sistema per illu­mi­na­zione urbana URBI, già cam­pione di ven­dite, viene instal­lato sul ponte Unter­main­brücke a Fran­co­forte sul Meno e in nume­rose vie di Dessau, nella Oxford Street di Londra e a Gre­no­ble.

  • 1992

    Centro Espositivo d'Arte Contemporanea di Bonn — 

    La grande capa­cità inno­va­tiva della gamma INTERNI di Sem­per­lux si dimo­stra con l’installazione presso il Kunst- und Aus­stel­lung­shalle der Bun­de­sre­pu­blik Deu­tschland” di un sistema di illu­mi­na­zione a con­trollo com­pu­te­riz­zato appo­si­ta­mente pro­get­tato (in col­la­bo­ra­zione con Lichtplan/​Licht­de­sign, Colo­nia).

  • 1991

    Lanterne stradali SCHUPMANN alla Porta di Brandeburgo — 

    Lo sto­rico lam­pione stra­dale a lan­terna Schu­p­mann viene instal­lato nell’area cir­co­stante la Porta di Bran­de­burgo a Ber­lino. Nel 1991 insieme all’Università di Scienze Appli­cate (TFH) di Ber­lino (Prof. Dr. Marx/​Prof. Dr. Kar­städt) Sem­per­lux riceve il Berlin Envi­ron­ment Award per lo svi­luppo di un bal­last elet­tro­nico dim­me­ra­bile ad alta fre­quenza per lam­pade fluo­re­scenti.

  • 1988

    EUTRAC — 

    Sem­per­lux fonda una con­trol­lata, EUTRAC® Strom­schie­nen GmbH & Co., il cui com­pito prin­ci­pale è svi­lup­pare e pro­durre binari, sistemi di binari e adat­ta­tori. Nel 1990 per com­ple­tare la serie di appa­rec­chi per interni EUTRAC viene svi­lup­pata la fami­glia di pro­iet­tori City­lights. È il punto di par­tenza di una nuova linea di pro­dotti: “LIGHTS & TRACKS”, mar­chio regi­strato di Sem­per­lux Aktien­ge­sell­schaft.

  • 1987

    Cube de la Défense, Paris — 

    Il nuovo luogo sim­bolo della Fran­cia: il Cube de la Défense” a Parigi. Tutti gli uffici e le aree pub­bli­che sono illu­mi­nati da sistemi a tubi lumi­nosi 90, per un totale di 8000 metri.

  • 1986

    Sistemi NEON e famiglia SATURN — 

    Svi­luppo dei sistemi NEON per l’illuminazione d’interni. — Per l’illuminazione di esterni viene pro­get­tata la fami­glia di appa­rec­chi di illu­mi­na­zione SATURN, che si impone come punto di rife­ri­mento del set­tore.

  • 1984

    Illuminazione del Kurfürstendamm a Berlino — 

    Nel 1984 l’amministrazione ber­li­nese inca­rica SELUX di ridi­se­gnare l’illuminazione del Kur­für­sten­damm uti­liz­zando le sto­ri­che lan­terne stra­dali HAR­DEN­BERG, oggi tra i più cele­bri ele­menti carat­te­ri­stici del bou­le­vard più popo­lare di Ber­lino.

    1985 Aero­porti del Cairo e Jakarta — Si espande il mondo della com­pe­tenza Sem­per­lux nel campo dell’illuminazione degli aero­porti: alla lista si aggiun­gono gli aero­porti del Cairo e di Jakarta. Anche la Regina d’Olanda apprezza lo splen­dore di Selux. Appa­rec­chi resi­den­ziali e sistemi di illu­mi­na­zione tubo­lari impre­zio­si­scono il suo castello all’Aja.

  • 1982

    Aeroporto Charles de Gaulle — 

    La tec­no­lo­gia dei riflet­tori e i sistemi di illu­mi­na­zione tubo­lare 90 e 120 mostrano sotto una nuova luce l’aeroporto Char­les de Gaulle di Parigi — A Lille Sem­per­lux rea­lizza l’illuminazione per le sta­zioni della metro­po­li­tana.

    1983 SEM­PER­LUX a Marien­felde — Sem­per­lux si tra­sfe­ri­sce in un nuovo impianto pro­dut­tivo nel quar­tiere ber­li­nese di Marien­felde; super­fi­cie utile: 18,000 metri quadri. Il numero di occu­pati sale a 190. Un altro com­po­nente si aggiunge alla gamma di appa­rec­chi per interni: l’illuminazione anti­ab­ba­gliante per posta­zioni di lavoro con video­ter­mi­nale.

  • 1975

    Apparecchi realizzati in alluminio estruso — 

    Nel 1975 la società entra nell’innovativo set­tore dell’illuminazione d’interni con una nuova gamma di appa­rec­chi lineari di alta qua­lità, equi­pag­giati con otti­che spe­cu­lari fab­bri­cate in allu­mi­nio estruso. Le uni­ver­sità di Ber­lino, la Fon­da­zione del Patri­mo­nio Cul­tu­rale Prus­siano (Ber­lino) e la Lan­deszen­tral­bank di Amburgo ini­ziano a instal­lare appa­rec­chi di illu­mi­na­zione Sem­per­lux.

  • 1965

    Globi in policarbonato: una novità in Europa — 

    Nel 1965 Sem­per­lux è la prima società euro­pea a svi­lup­pare una fami­glia di appa­rec­chi di illu­mi­na­zione deco­ra­tivi per esterni basata su globi in poli­car­bo­nato. — Nel 1972 i Giochi Olim­pici si svol­gono a Monaco: Sem­per­lux for­ni­sce appa­rec­chi per esterni a globo in poli­car­bo­nato per i giar­dini. — 1976: gli appa­rec­chi per esterni a globo in poli­car­bo­nato illu­mi­nano il piaz­zale anti­stante la Sydney Opera House, Austra­lia.

  • 1950

    Apparecchi in legno, configurazioni a steli multipli, diffusori fluorescenti lineari e apparecchi di illuminazione con griglia ottica — 

    Negli anni cin­quanta la società con­ti­nua a espan­dersi grazie a una serie di idee inno­va­tive. Dopo vari appa­rec­chi di illu­mi­na­zione in legno per lam­pade fluo­re­scenti, nel 1951 ven­gono pro­dotte le prime con­fi­gu­ra­zioni a steli mul­ti­pli rea­liz­zate in ottone e allu­mi­nio. Com­ple­tano la gamma i dif­fu­sori fluo­re­scenti lineari fab­bri­cati in vetro (1954) e gli appa­rec­chi con gri­glia ottica (1955). Il 1955 vede lo svi­luppo di gri­glie otti­che metal­li­che stam­pate per la pro­du­zione dei dif­fu­sori.

You are on Selux Italy